Concepire un gioiello. Il saper fare manuale dell’arte orafa, raccontato per capire come avviene la realizzazione artistica di un gioiello nella bottega artigiana degli eredi Mastroni a Oliena.

Sala studio - Archivio di Stato di Nuoro

25/05 2017 - Eventi

Concepire un gioiello

Franceschino Mastroni erede dei Maestri Giampietro e Salvatore Mastroni di Oliena racconta i saperi dell’arte orafa tramandati gelosamente di generazione in generazione coniugati alla nuova tecnologia, che integra ma non sostituisce la manualità artigiana.
“Il saper fare manuale”, caratterizzato da tecniche e materiali come corallo, filigrana e pietre e fortemente radicato in diversi paesi del nuorese, viene proposto al visitatore con la narrazione, l’esposizione di antichi strumenti e documenti notarili che testimoniano come nel passato la trasmissione del mestiere di “argenter” o “plater” avveniva sin dall’infanzia non solo in ambito familiare, ma mediante la stipula di veri e propri contratti “encartaments” di apprendistato a tutela di famiglie particolarmente povere, in modo particolare degli orfani, con l’intento di garantire un futuro più sereno.